Menu Home

Elezioni amministrative e rappresentanze di genere

Domenica 26 e lunedì 27 maggio 2013 i cittadini e le cittadine di più di 700 Comuni italiani sono chiamati/e al voto amministrativo. Ma quanti di loro sono a conoscenza della novità che caratterizza questa tornata elettorale?

Di quale novità stiamo parlando?

Delle “quote di lista” e della “doppia preferenza di genere” introdotte con la legge 215 del 23 novembre 2012 (“Disposizioni per promuovere il riequilibrio delle rappresentanze di genere nei consigli e nelle giunte degli enti locali e nei consigli regionali. Disposizioni in materia di pari opportunità nella composizione delle commissioni di concorso nelle pubbliche amministrazioni”). Queste novità riguardano i Comuni con più di 5.000 abitanti.

Cosa significa “quote di lista”?

Significa che nelle liste elettorali “nessuno dei due sessi può essere rappresentato in misura superiore ai due terzi  dei candidati” (articolo 2).

Questa formula che indica la soglia da non superare da entrambi i sessi (i due terzi) deriva da una legge già presente, seppur per pochi mesi (da marzo a ottobre), nell’ordinamento italiano (legge n. 81 del 25 marzo 1993, – legge di riforma di elezione dei consigli comunali – Articolo 7, Comma 1) ma dichiarata nel 1995 illegittima con sentenza n. 422, 6 settembre 1995 dalla Corte Costituzionale perché in contrasto con il principio di uguaglianza della Costituzione Italiana (articolo 3).

Cosa significa “doppia preferenza di genere”?

Gli elettori e le elettrici possono esprimere fino a due preferenze (era solo una in passato) purché assegnate a due candidati di genere diverso della stessa lista (un uomo e una donna).

Come per le quote di lista anche la doppia preferenza non è nuova nell’ordinamento italiano. Infatti, la legge n. 4 del 27 marzo 2009 della Regione Campania, articolo 4, comma 3 afferma: “L’elettore può esprimere, nelle apposite righe della scheda, uno o due voti di preferenza, scrivendo il cognome ovvero il nome ed il cognome dei due candidati compresi nella lista stessa. Nel caso di espressione di due preferenze, una deve riguardare un candidato di genere maschile e l’altra un candidato di genere femminile della stessa lista, pena l’annullamento della seconda preferenza”.

Anche questa norma venne impugnata davanti alla Corte Costituzionale, che in tal caso confermò (a differenza del 1995) la propensione a considerare non costituzionalmente illegittime le norme in favore del riequilibrio di genere. Tra i cambiamenti legislativi che hanno portato la Corte ad assumere questo orientamento citiamo, in particolare, la riforma costituzionale  del 2001, che riguardò il titolo V relativo all’ordinamento territoriale italiano.

La legge 215/2012 prevede una novità anche per la nomina della Giunta. Il sindaco dovrà garantire “nel rispetto del principio di pari opportunità, la presenza di entrambi i sessi”.

Il nostro punto di vista

L’intento di questa legge è chiaro: aumentare la rappresentanza femminile negli organi di governo. Sapremo solo martedì se l’obiettivo è stato raggiunto. Quello che ci lascia perplesse è il fatto che se ne parli poco. Radio, televisione, giornali, … hanno promosso e visibilizzato troppo poco (e solo negli ultimi giorni) questa novità e molti elettori ed elettrici rischiano di non cogliere questa importante opportunità semplicemente perché non ne sono a conoscenza.

Nel nostro piccolo abbiamo voluto contribuire a generare un flusso informativo. Siamo ancora in tempo a promuovere questo cambiamento…non lasciamocelo sfuggire!

Segnaliamo due video informativi: uno promosso da InGenereAl voto con la doppia preferenza” e l’altro da Civicom “#doppia preferenza

Fonti

Annunci

Categorie:Politiche

Tagged as:

Anna Omodei&Laura Papetti

Anna Omodei e Laura Papetti sono colleghe, ricercatrici, formatrici e consulenti. Insieme scrivono sui temi degli avvicendamenti nelle organizzazioni e della conciliazione famiglia-lavoro.

4 replies

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: